Alla scoperta del territorio di Gorlice lungo le Vie del Petrolio e dell’Architettura in Legno

Alla scoperta del territorio di Gorlice lungo le Vie del Petrolio e dell’Architettura in Legno

Aggiunto all’agenda
Rimosso dall’agenda
Distanza: 46.0 km
Tempo di percorrenza: 4:30 h
Grado di difficoltà: Medio

Alla scoperta del territorio di Gorlice lungo le Vie del Petrolio e dell’Architettura in Legno

Percorso: Gorlice – Owczary Górne – Siary – Sękowa – Męcina Wielka – Wapienne – Rozdziele – Lipinki – Libusza – Kobylanka – Gorlice

Oltre 150 anni fa nell’area di Gorlice nasceva l’industria del petrolio. È stato a Gorlice dove risplendette la luce della prima lampada a cherosene, il cui inventore, Ignacy Łukasiewicz, riuscì a ricavare il cherosene puro dal petrolio locale. Fu possibile perché ai piedi delle morbide dorsali dei Bassi Beschidi, nelle vicinanze di Gorlice, vennero scoperti alcuni giacimenti facilmente accessibili. Con una breve escursione in bicicletta che parte da Gorlice si raggiungono alcuni monumenti e siti associati all'estrazione del greggio. Ma non sono le uniche attrattive del tour: lungo il percorso si incontrano anche diversi gioielli di architettura popolare in legno e cimiteri militari della Grande Guerra. Vale la pena allungare la strada, deviando dal percorso principale verso altri luoghi di interesse.

L’itinerario è pensato per i ciclisti, ma si presta a essere percorso anche in macchina. Non serve una mountain bike, perché si viaggia lungo le strade asfaltate locali poco trafficate. L’unica difficoltà può essere rappresentata da alcune ripide salite, per fortuna non troppo lunghe. Se qualcuno non se la sente di attraversare l’intero percorso, può abbreviarlo di 10 km, aggirando la prominenza di Musiałówka che sorge tra Gorlice e Owczary Górne, e andando direttamente a Sękowa con il sentiero ciclabile blu che parte dal centro di Gorlice e fiancheggia il corso del torrente Sękówka.

Prima di lasciare Gorlice vale la pena fare una sosta davanti alla cappella che si trova nel posto dove fu acceso il primo lampione stradale a cherosene del mondo. Poi prendiamo una stradina laterale che s’inerpica sulla cresta panoramica di Musiałówka, da dove una sottile striscia di asfalto conduce a Siary Górne. Da qui si può fare una puntata al villaggio Owczary Górne per visitare la chiesa ortodossa in legno inserita nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Un altro capolavoro dell’architettura lignea aggiunto nell’elenco dell’UNESCO è la chiesetta di Sękowa. Partendo da lì si possono raggiungere alcune necropoli militari della Grande Guerra (in primo luogo il cimitero n° 80) e il piccolo Museo a cielo aperto dell’Industria del Petrolio. Le ulteriori mete petrolifere del percorso sono la miniera in disuso di Lipniki e un altro museo del petrolio all’aperto di Libusza. Si consiglia anche la visita alle chiese ortodosse in legno di Męcina Wielka e Wapienne. Per finire si può dare un’occhiata al Museo dell’Estrazione Petrolifera di Gorlice che si trova sulla collina Magdalena al confini della città.
Pokaż na mapie


Dislivello (m) Distanza (km)

Gite nei dintorni